Politica . 3

Permette?

.

Modi stanchi da mercante scemo:

questi criminali comuni,

presidenti e re – morituri maturi

ma non troppo.

.

Oppure peggio: le rotelle saltano

e stridono

a balzelloni e serpeggiando

fuori dalla testa, a rotoli

sugli antenati scettici.

.

Piccoli Amleti sulla porta degli esclusi:

sto aspettando il mio.

Politica . 2

Long, long time

.

Tenetemi lontana

dalle stanze del potere:

mettere a dormire i morti

questo potrei fare alla frontiera.

.

Ma non datemi nomi:

l’ombra accoglie senza fiati

– un tasso si inerpica

sul canto degli arbusti

è come un giglio fuori tempo.

.

Troppa grazia

– se nessuno la guarda.

Politica . 1

Antigone

.

Non parleremo ancora

– e sarà troppo tardi

perché nessuno vedrà l’artefice

nella mano del caso,

.

meno che il Maligno

– che son io, maledetta

prima del tempo e senza uso

.

come il fiore primaverile d’inverno:

il rammarico

delle nazioni reiette.

Elogio dell’assenza . 3

Cose leggere e vaganti

.

Parlami.

Ora che non temi più

la tristezza dell’universo

conta

perché, lo sai, la tua voce è infinita.

.

Nell’ora che commuove la notte

non sottrarti alla mia mano:

le pieghe che ti velano il volto

sono nate dalla cenere

che ci adorna il capo

– e vola via.

In memoria di Pier Paolo Pasolini

PPP per me è stato il battesimo del fuoco – o meglio: del sangue. La prima voce poetica che non si esauriva in ciò che conoscevo o potevo immaginare, ma mi parlava di tutto quanto io non conoscevo né osavo inventare.

Voglio ricordarne la stoffa intellettuale con una poesia letta dalla sua voce, in cui mi riconosco pienamente, poiché anch’io – che non so far altro che generare futuro (ricercando, pensando, sperando) – sono una forza del passato.

|Augurio

Vivere senza l’amore

è come vivere in un deserto,

è come morire di fame e di sete,

come soffrire mille volte di più.

È come piangere soli nel buio,

come ignorare perchè siamo nati,

amare in fondo vuol dire ragionare.

Amico, lo sai, ci sono tanti amori.

C’è l’amore per la democrazia

l’amore per i tuoi governanti

l’amore per la giovane moglie, pei figli

l’amore per i compagni in arme

e tutti questi amori sono belli

perchè nascono dall’idea dell’amore.

Perchè si ama per affrontare la battaglia,

per far fiorire i fiori, per continuare la vita

coi nostri bambini.

Però amico non dimenticare di combattere

perchè pensi troppo all’amore.

O non ci sarà più amore su questa terra.

Anonimo da Niente e così sia di O. Fallaci